HOME  IL METODO  TOUR GUIDATO  TUTTI I CANALI  RISORSE  ABBONATI QUI     ACCEDI QUI
 
Enciclopedia 
GUERRA DELLE DUE ROSE

TESTO ORIGINALE TRATTO DA: http://it.wikipedia.org/wiki/Guerra_delle_due_rose
COPYRIGHT:
Il presente articolo è autorizzato ai sensi della GNU Free Documentation License, il che significa che lo si può copiare e/o modificare a patto che l'intera opera e le sue modifiche rimangano nei termini della licenza GNU originaria. Vedi http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html per ulteriori dettagli. Ogni lesione di copyright eccedente le specifiche GNU verràda noi perseguita in sede sia civile che penale.
Nel canale tematico Enciclopedia riportiamo voci di carattere enciclopedico riguardanti la lingua e la cultura inglese e americana per consentire ai nostri lettori di approfondire tematiche utili o, più semplicemente, per dar loro modo di conoscere meglio fatti e personaggi notevoli della storia inglese e americana.
 
La Guerra delle due rose fu un conflitto che si svolse in Inghilterra tra il 1455 e il 1485.

In Inghilterra Enrico VI Lancaster non riuscì a controllare la nobiltà che aveva creato degli eserciti privati, con i quali risolveva le rivalità tra casate, resisteva al sovrano, compiva soprusi d'ogni genere, infatti, dopo la guerra dei cent'anni, la nobiltà inglese, ormai avvezza alla guerra, non trovando più sfogo alle proprie mire in Francia era diventata sempre più riottosa e difficile da controllare.

Tra il 1455 ed il 1485 i Lancaster, che avevano come simbolo una rosa rossa, e gli York, che avevano una rosa bianca come emblema, si contesero il trono. Il conflitto fu detto per questo, guerra delle due rose. Dopo lotte sanguinose, nel 1461 l'esercito dei Lancaster fu distrutto dagli York, Enrico VI fu deposto e la corona passò ad Edoardo IV di York (1461-1483), ma la lotta continuò fino al 1485, quando l'ultimo discendente dei Lancaster, Enrico VII Tudor (1485–1509) sposò Elisabetta di York, figlia di Edoardo IV. Ebbe così inizio la dinastia dei Tudor.

Dalla guerra la nobiltà inglese uscì decimata e politicamente indebolita, mentre si rafforzarono l'assolutismo del sovrano e la borghesia rurale ed imprenditoriale che non era stata coinvolta nella guerra.

La borghesia, rafforzatasi economicamente e politicamente, fu più tardi favorita dallo scisma della Chiesa d'Inghilterra decretato nel 1534 da Enrico VIII Tudor (1509–1547) che limitò la potenza economica e politica della Chiesa cattolica romana e dalla politica marinara imposta dalla Corona dopo la sconfitta con la quale si era conclusa la guerra dei cent'anni.